Una lunga storia famigliare aperta al futuro

Insieme verso il futuro

Nuovo inizio dopo la guerra

Durante la Seconda Guerra Mondiale il turismo a Ridanna si fermò completamente. Sebbene la valle sia stata risparmiata dagli eventi bellici, la guerra lasciò tracce profonde. Molti uomini non tornarono dal fronte, e nella valle c’era grande miseria. Il lavoro di ricostruzione fu molto duro. Durante questo difficile periodo Anton Klotz fu vittima di un grave ictus e morì nel 1950.

La locandiera Elisabeth Klotz Leider

Ancora una volta fu una donna a portare avanti il Sonklarhof. Quando la successione e i diritti di proprietà furono definiti, toccò a Elisabeth Klotz (1922-2008) seguire le orme della madre, diventando nel 1957 la nuova padrona di casa del Sonklarhof. Elisabeth aveva frequentato la scuola delle Dame Inglesi a Merano si era poi trasferita a Vienna, dove aveva conosciuto poi la vita di una grande città. Nel 1954 sposò Felix Leider di Racines e nel 1959 la giovane coppia ebbe il figlio Helmut.

Spirito di ottimismo

Sotto la guida di Elisabeth e Felix dominava l’ottimismo. Gli edifici da ristrutturare furono rinnovati, l'hotel fu modernizzato e dotato di acqua corrente e riscaldamento. Al Sonklarhof si respirava un’aria carica di novità. A metà degli anni '60, il turismo a Ridanna conobbe un vero e proprio boom. A quell'epoca Felix fece persino costruire un proprio impianto di risalita per promuovere il turismo invernale a Ridanna. Nel 1973 l’impianto fu smontato e spostato a Gasse. Come attrazione invernale venne aggiunta una nuova pista di sci di fondo. Negli anni '70 il Sonklarhof fu ampliato. Il punto culminante fu la costruzione di una piscina coperta nel 1975.

Passaggio al figlio

Nel 1984/85 il figlio Helmut e sua moglie Angelika Mayr rilevarono l'azienda. La giovane coppia, che si era sposata nel 1979, ampliò il Sonklarhof passo dopo passo e creò un hotel con una vasta gamma di offerte. Nel 1986 fu costruito un campo da tennis e nel 1987 fu aggiunto un campo da minigolf. Nel 1995 si ebbe un nuovo ampliamento e nel 1997 fu rinnovata la piscina esterna. Nel 2000 fu costruito il Badschlössl. Nel 2007 il Sonklarhof fu ampliato sul lato est. Il Sonklarhof è rimasto un importante luogo di incontro sociale e culturale per la popolazione Ridanna.

Nelle mani dell’ultima generazione

Nel frattempo anche l’ultima generazione ha iniziato a dedicarsi al Sonklarhof. Mentre la figlia maggiore Judith (* 1986) ha completato gli studi di architettura nel 2009, ha superato l'esame di stato nel 2010 e ora gestisce un proprio studio di architettura, i due fratelli minori Christian (* 1993) e Jasmin (* 1997) hanno seguito le orme dei genitori. Christian ha completato la propria formazione di chef nel 2011 e dal 2012 lavora nell'azienda dei genitori, mentre Jasmin si è diplomata in gestione alberghiera a Innsbruck nel 2018 e da allora lavora nell’hotel: insieme ai loro genitori, cercano di guidare il Sonklarhof verso un futuro di successo nel rispetto della secolare tradizione familiare.

da

77

Euro

20 m2 | per 2 persone

Camera doppia Violetta/Veilchen

da

81

Euro

ca. 23 m2 | per 2-3 persone

Camera doppia Genziana/Enzian

da

102

Euro

ca. 33 m2 | per 2-4 persone

Suite Stella Alpina/Edelweiss

da

89

Euro

ca. 33 m2 | per 2-4 persone

Suite Rododendro/Alpenrose

da

95

Euro

ca. 33 m2 | per 2 persone

Suite Arnica/Arnika

da

99

Euro

ca. 47 m2 | per 2-4 persone

Suite Girasole/Sonnenblume

PRENOTA LA
TUA VACANZA:

Il Suo browser non è supportato.

Scarica ora gratuitamente uno dei seguenti browser aggiornati ed efficienti: